Passaturi
  MENU

Grotte dipinte e Masserie fortificate nella campagna di Monopoli - Sabato 10 ottobre

  • 05/10/2020
  • Maria Teresa Acquaviva
  • Eventi
  • 0

Sabato 10 ottobre Passaturi organizza un’escursione nella campagna di Monopoli dedicata alle masserie fortificate e agli insediamenti rupestri in due interessanti siti, Masseria Lamalunga e omonima chiesa rupestre e il Casale dei Santi Andrea e Procopio. 

Alla fine del percorso ci sarà una piccola degustazione in masseria.
L’itinerario di visita sarà condotto dal prof. Cosimo Lamanna, anche guida turistica.

Qualche informazione sul percorso.

Il territorio a sud-est di Bari è caratterizzato dalla esistenza di numerose lame, incisioni vallive di natura carsica, un tempo a carattere torrentizio che sfociavano nel mare Adriatico. In quelle lame, nel Medioevo, si è sviluppato un fenomeno antropologico di rilevante interesse culturale, ossia lo stanziamento di insediamenti umani che determinò l’ampliamento delle cavità naturali, già esistenti lungo gli spalti rocciosi degli antichi alvei, e la costruzione quindi di case e chiese nelle grotte. Le chiese-grotte  furono affrescate con immagini di  Santi orientali e occidentali, testimonianza questa della sintesi che avvenne in loco tra la cultura greco-bizantina e quella latina. Questi Santuari rupestri divennero anche stazioni minori lungo la via Traiana, che nel Medioevo divenne in Puglia il prolungamento della via Francigena, percorsa annualmente da migliaia di pellegrini diretti verso la Terra Santa. Molti di loro in questo tratto della Puglia, spesso,  deviavano il loro percorso nella Lame per visitare le grotte dipinte.

Lo stesso territorio è ricco di masserie che, come le altre di tutto il litorale adriatico dalla Terra di Bari fino al Salento, sono state classificate in differenti tipologie scaturite dalle architetture, che certamente si sono formate per aggregazioni di corpi di fabbriche nel tempo:  torre masserie masserie con torre, masserie fortificate senza torre e masserie castello.  In tutti i casi l'architettura evidenzia, con i muri di cinta, le garitte e le feritoie una esigenza di questi luoghi di difendersi, non solo da pericoli e attacchi da terra, ma soprattutto da incursioni piratesche dal mare. Bisognava difendere la gente che qui viveva e insieme le granaglie e l'olio, che erano i veri tesori dell'economia agricola della pianura adriatica.

I tappa: la Masseria Lamalunga, che presenta tutti gli elementi tipici delle masserie fortificate, mura di cinta, garitte e caditoie. Naturalmente oltre all’Area Padronale anche tutta l’Area dei Servizi fra cui la chiesa, il frantoio e i magazzini. Lo scenario intorno è quello meraviglioso della Piana degli Ulivi secolari adriatica.

II tappa; la chiesa rupestre di Lamamlunga che è appartenuta a un cenobio monastico forse abitato da monaci ortodossi. Lo testimoniano anche gli spazi interni della chiesa, con un’iconostasi che divide il naos dal bema. Si conservano vari affreschi, purtroppo in cattivo stato di conservazione ma di notevole interesse iconografico. Tra essi diverse immagini di Santi una Deesis, un Pantocratore e una Madonna Odegitria.

III tappa: il Casale rupestre dei Ss. Andrea e Procopio con l’omonima chiesa, tra le più interessati per l’architettura che presenta e per l’apparato iconografico che si ammira sulle pareti. Tra i Santi affrescati oltre ad Andrea e Procopio sono affrescati anche i Santi Giorgio, Antonio Abate, Eligio, Cosma e Damiano, un’Annunciazione ed altri ancora. Il villaggio rupestre era anche una stazione di sosta lungo la Via Traiana, dove i pellegrini si fermavano per visitare la chiesa. Nel villaggio si vedono ancora le case grotte, un mulino e un frantoio.

Per partecipare:

Prenotazione obbligatoria telefonando o inviando un messaggio su whatsapp al numero 320.5753268, entro e non oltre le ore 18 di venerdì 9 ottobre.
Posti limitati.
Appuntamento alle ore 15.00 al Bar Capitolo della contrada Capitolo di Monopoli.
Partenza alle ore 15.30.
La puntualità è gradita nel rispetto di tutti.
L’itinerario si svolgerà partendo da un minimo di 10 partecipanti.
Da un sito all’altro lo spostamento avverrà con i propri mezzi.
Contributo a persona 12 Euro che comprendono visita guidata e degustazione.
Equipaggiamento consigliato: scarpe comode e basse, abbigliamento a cipolla, se caldo acqua e cappello.

Obbligatorio portare i dispositivi di protezione individuali (vedi allegato).
La prenotazione telefonica sarà accettata solo se è stata presa visione dell’allegato all’articolo con le Istruzioni Norme Anti-Covid.
Il giorno dell’escursione ogni partecipante firmerà un modulo fornito da Passaturi di autocertificazione, sempre relativo alle osservanze Anti-Covid.

 

Descrizione allegato



Lascia un commento

  Invia commento


NOTA BENE: il tuo commento sarà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato