Passaturi
  MENU

A teatro sotto le stelle di una sera d'estate

  • 19/07/2015
  • Maria Teresa Acquaviva
  • Eventi
  • 0

Passaturi.it e il bio-agriturismo La Casa degli Uccellini Vi invitano al secondo appuntamento di Teatro sotto le stelle di luglio per assistere a un nuovo spettacolo dell'Associazione Teatro dell'Altopiano, dedicato questa volta all'Uso della Maschera nella Commedia dell'Arte, condotto da Carlo Formigoni e Angelica Schiavone.   Lo spettacolo, o dimostrazione come sostengono gli autori, questa volta coinvolge il pubblico. I partecipanti potranno, infatti,  intervenire  improvvisando e utilizzando le maschere in scena. Una bella esperienza arricchita , come sempre, dal contesto naturalistico in cui si svolge.

Info Accoglienza in masseria alle ore 19.30. La puntualità è gradita nel rispetto di tutti. Come arrivare: coordinate  GPS 40.702724 , 17.241013 (vedi mappa) Ore 20.30 rappresentazione �??L'Uso della Maschera nella Commedia dell'Arte" Durata: 1 ora e 30' circa. Segue la degustazione di prodotti del bio-agriturismo Data l�??altitudine in collina si consiglia un abbigliamento �??a cipolla�?�. Costo a persona 15 euro, i bambini da 6 a 10 anni pagano 10 euro. Posti limitati La prenotazione è obbligatoria entro, e non oltre, le ore 18 di mercoledì 22 luglio al n.3205753268. Non si accettano prenotazioni via email o con sms. Responsabile organizzativo: Maria Teresa Acquaviva. Si riporta di seguito una nota a cura dell'Associazione Teatro dell'Altopiano:

Ci risulta che a volte l'interesse per il processo di creazione di uno spettacolo supera quello per lo spettacolo stesso. Per questo abbiamo pensato di ideare una lezione sull'uso della maschera nella Commedia dell'Arte.

Presenteremo alcune maschere tradizionali come  Pantalone, Arlecchino, Pulcinella con le loro caratteristiche derivanti da precise situazioni storiche e sociali. Questa forma teatrale ha il merito di essersi affrancata dalle regole del teatro classico e dato inizio a un teatro popolare autenticamente italiano.

Procedimento:  dopo alcuni cenni sulla genesi di questa forma teatrale risalente al '500, si passa a dimostrazioni pratiche per offrire  agli spettatori stessi l'opportunità di improvvisare utilizzando le belle maschere in cuoio di Renzo Antonello di Vicenza. 

 



Lascia un commento

  Invia commento


NOTA BENE: il tuo commento sarà prima moderato e se ritenuto idoneo sarà pubblicato