Puglia, Valle d'Itria, Contrada lamie Affascinate  (ft. Mt. Acquaviva)

In cerca di Vetusti Trulli e di Lamie Affascinate – domenica 16 agosto

Dopo il lauto pranzo di ferragosto se avete bisogno di smaltire venite a camminare con Passaturi.it domenica 16 nelle fresche ore pomeridiane fino al tramonto.

Info
Appuntamento alle ore 17.30  nello spiazzo della Contrada Marziolla di Locorotondo. Da Locorotondo prendere la SP 162 (vedi Mappa).  La puntualità è gradita nel rispetto di tutti i partecipanti.
Abbigliamento: a “cipolla” e con scarpe comode e basse; si consiglia di portare macchina fotografica e binocolo per la bellezza dei paesaggi. Anche qualche torcia per il rientro (potrebbe servire)
Costo a persona 5 € i bambini fino a 8 anni non pagano.
Prenotazione obbligatoria al n.3205753268 entro, e non oltre, le ore 12.00 di domenica 16 agosto; non si accettano prenotazioni via email e con sms.
Posti limitati.
Responsabile organizzativo: Maria Teresa Acquaviva

Visita guidata
“In cerca di vetusti trulli e di lamie affascinate” è un percorso che si svolge in uno dei contesti ambientali più pittoreschi della Murgia dei Trulli, nella campagna di Locorotondo. L’itinerario interessa due Contrade, Marziolla e Lamie Affascinate,  antichi villaggi rurali dove si conservano trulli molto antichi, di tutte le forme e dimensioni. Gli insediamenti conservano  l’aia, il forno, lo iazzile,  i pagliai, le fogge e le stalle.  A Lamie Affascinate caratteristico è un complesso abitativo costituito da quattro “cummerse” di uno stesso complesso architettonico,   dette anche lamie, da cui il toponimo della Contrada abbinato all’appellativo Affascinate, termine che rimanda a rituali popolari contro il malocchio. Si continua su uno stretto sentiero per giungere sul canale dell’Acquedotto pugliese, anche ciclovia,  e lungo il cammino si visita un antico palmento che conserva intatti tutti gli spazi lavorativi. Si rientra risalendo la collina per un reticolo di “passaturi” (antichi tratturelli) tra pascoli e seminativi, trulli pagliai, muri a secco e con una sosta al tramonto sotto monumentali querce che qui giganteggiano da secoli.

Se ti è piaciuto questo articolo mi piacerebbe che tu lasciassi un commento oppure potresti condividerlo con i tuoi amici!

Commenti

Share on Google Plus

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *