Monti di Cisternino

Sui Monti di Cisternino, come sospesi tra terra, cielo e mare

Domenica 12 aprile si prevede sole pieno soprattutto nel pomeriggio con miti e dolci temperature primaverili. Il tempo ideale per camminare insieme nella natura che torna a essere, dopo l’inverno, lentamente rigogliosa e colorata. Passaturi.it  Vi invita a trascorrere insieme il pomeriggio con un cammino molto  panoramico nella campagna di Cisternino,  al confine con il territorio di Locorotondo, sugli estremi margini dei cosiddetti Monti di Cisternino, dove la collina degrada, a tratti ripida, verso la pianura adriatica.  Stando in alto sui colli “come sospesi tra terra, cielo e mare” si potrà ammirare un paesaggio sconfinato.  L’itinerario, che si snoda su antichi passaturi (tratturi), in un tratto di bosco passa per valli e colli, tra seminativi e pascoli, con masserie sullo sfondo e intorno una natura di boschi, orti e frutteti. Si visitano le antiche contrade di Marinelli, la più popolata, con l’antica chiesa dedicata ai Ss. Medici nella cui piazza dimora un maestoso fragno;   contrada Zuzù, la più disabitata e per questo molto suggestiva, dove da un anfiteatro naturale si è proiettati nella visione dall’alto sulla Piana degli Ulivi e oltre il mare Adriatico; Zuzù  è anche un interessante sito archeologico; segue contrada Tumbinno, pittoresca con le sue piazzette da borgata rurale e un’antica fontana; contrada Serafino, infine,  sede di un antico insediamento  religioso medievale che era feudo dell’abbazia di san Lorenzo di Fasano,  di cui si conserva una graziosa chiesetta.

Informazioni

Luogo d’incontro: Contrada Marinelli di Cisternino (vedi mappa)  ore 15,00

i luoghi del cammino si raggiungono con i propri automezzi;

la puntualità è gradita per il rispetto di tutti;

il percorso, ad anello,  è facile, ma non consigliato ai diversamente abili;

abbigliamento: a cipolla con scarpe comode;

si consiglia di portare: acqua, macchina fotografica e binocolo;

costo:  5 euro a partecipante. I bambini fino a 10 anni non pagano;

la prenotazione è obbligatoria entro le ore 18.00 di sabato 11 aprile  al numero 320.5753268;

la visita guidata è garantita con un minimo di 10 partecipanti;

responsabile organizzativo: Maria Teresa Acquaviva.

Se ti è piaciuto questo articolo mi piacerebbe che tu lasciassi un commento oppure potresti condividerlo con i tuoi amici!

Commenti

Share on Google Plus

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *