por chess - Copia

Trekking nella gravina di Ginosa, domenica 19 maggio.

La Ginosa rupestre da esplorare tra archeologia,  storia e natura.

Domenica 19 maggio l’Associazione Passaturi propone un affascinante viaggio nella piccola Matera di Puglia, la città di  Ginosa,  il cui centro storico sorge sul ciglio della gravina che circonda la città vecchia per circa 10 chilometri. Suggestivo l’antico Castello che sovrasta su tutto e  la chiesa Madre sita su una terrazza panoramica avvolta scenograficamente dallo scenario rupestre. Da sentieri scalinati scavati nella roccia si scende nel fondo della gravina per visitare i villaggi rupestri medievali Casale e Rivolta, luoghi di interesse storico e archeologico abitati fino agli anni ’50 del Novecento.  Proprio nel villaggio Rivolta il viaggio diventa più suggestivo per l’atmosfera evocativa tra case grotte,  palmenti,  cisterne, tutto scavato su 5 livelli e reso fruibile con un sistema di terrazzamenti, orti, scalette e muretti a secco. Insomma uno spaccato di vita che scorreva nelle città “in negativo”, come qualche studioso le ha definite per distinguere lo scavo dal costruito. Nel cammino sono comprese anche le chiese rupestri di Santa Sofia e Santa Barbara che conservano affreschi, raggiungibili risalendo lo spalto della gravina su un antico tratturo di pietra.

Info
Appuntamento alle 10.00 in Piazza Orologio, nel centro storico.
La puntualità è gradita nel rispetto di tutti.
Si consiglia di vestirsi a cipolla, di portare acqua se caldo e, soprattutto, di indossare scarpe comode e basse.
Contributo a persona 6 euro. Fino a dodici anni non è richiesto contributo.
L’escursione si svolge con un minimo di 10 partecipanti.
La prenotazione è obbligatoria al n.3205753268 entro le ore 12, e non oltre,  di sabato 18 maggio.
La visita guidata è a cura di una guida iscritta all’Albo Regione Puglia e anche Guida Gae.

Se ti è piaciuto questo articolo mi piacerebbe che tu lasciassi un commento oppure potresti condividerlo con i tuoi amici!

Commenti

Share on Google Plus

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *