12819230_10206225966063869_5078744816193523768_o

Friscidd di semola Senatore Cappelli con cime di catalogna, pomodoro e serratizza

Cari amici di Passaturi.it ecco un’altra gustosa ricetta del gruppo Facebook Pugliesi in Cucina. Questa volta a proporla è Amalia Liuzzi, la creatrice del gruppo, che consiglia un’antica ricetta realizzata tutta con ingredienti tipici della cultura contadina.

Ingredienti per  4 persone:
250 gr di semola Senatore Cappelli;
acqua tiepida circa 180 gr.;
due cespi di catalogna;
300 gr di pomodori gialli da serbo;
3 alici sotto sale;
4 cucchiai di olio;
aglio, mollica di pane, prezzemolo, sale e pepe.
Preparazione
Impastare la semola Senatore Cappelli  con l’acqua tiepida per fare un impasto omogeneo e abbastanza morbido. Poi farlo riposare per circa mezz’ora. Quindi  realizzare i friscidd con la seguente tecnica: fare degli spaghetti da tagliare a pezzi di 3 cm circa, insomma dei maccheroni da rotolare con un ferro apposito a sezione quadrata e sottile.

Pulire i cespi di catalogna, separando le cime che andranno tagliate a julienne abbastanza sottili, metterli nell’acqua salata a bollire per  scottarle appena, raffreddarle in acqua fredda e tenerle da parte.

Lavare i pomodori, tagliarli a metà privandoli dai semi. Sciacquare le alici e  asciugarle.

Mettere in una padella di ferro un cucchiaio di olio e far soffriggere la mollica del pane (la serratizza)

Prendere un salta pasta dove si metterà l’olio, l’aglio in camicia e le alici da sciogliere a fuoco moderato. Poi aggiungere le cime di catalogna scottate, i pomodori e nel frattempo togliere l’aglio. Cuocere il pomodoro magari aggiungendo un po’ di acqua di cottura delle cime di catalogne. Aggiustare di sale.
Nella stessa acqua si cuoce la pasta che essendo fresca si deve scolare appena  sale a galla. Quindi saltare la pasta in padella  con il sugo preparato. Impiattare  con una spolverata di pepe e di prezzemolo e molta serratizza.

12783562_10206225921062744_6125663904077915336_o

Se ti è piaciuto questo articolo mi piacerebbe che tu lasciassi un commento oppure potresti condividerlo con i tuoi amici!

Commenti

Share on Google Plus

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *